Se il decesso avviene in casa
Bisogna per prima cosa contattare il medico di famiglia e l’Impresa di Pompe Funebri.
Il medico di famiglia si occuperà di accertare il decesso e l’ora in cui si è verificato, e compilerà il modulo statistico ISTAT.
Spetterà invece all’Impresa la denuncia di morte, presso il più vicino comando di vigili urbani.

I vigili allerteranno il medico necroscopo che effettuerà una seconda visita in domicilio (non prima della 15° ora e non dopo la 30° ora dal decesso) per compilare il certificato necroscopico ad integrazione di quanto scritto dal medico curante.
Sarà poi cura dell’Impresa espletare tutte le formalità del caso presso l’Ufficio di Stato Civile del Comune competente.

Se il decesso avviene in ospedale o casa di cura
Dopo il necessario periodo di osservazione, l’Impresa si occuperà di ritirare presso l’Ufficio anagrafico della Struttura i documenti medici del degente (il certificato necroscopico, la denuncia di decesso e il modulo statistico ISTAT), e di consegnarli in seguito all’Ufficio anagrafico Civile del Comune competente.

Se il decesso avviene all’estero
Si deve contattare l’Impresa, che si occuperà di comunicare immediatamente l’avvenuto decesso al Consolato Generale o all’Ambasciata Italiana.
Sarà cura dell’Impresa stessa coordinarsi con un corrispondente della città in cui si è verificato il decesso per ottenere il nulla osta al rimpatrio della persona cara.

Register

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori dettagli consulta la cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accettano i cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito